ita / eng
  ita / eng
05 Mar

Intervista ad Elena e Mariangela: Perché la Cosmottega?

Abbiamo il piacere di condividere con voi questa breve intervista! Domande e risposte per capire meglio chi e cosa c’è dietro La Cosmottega!

Dietro a La Cosmottega ci sono innanzitutto Elena e Mariangela, due amiche accomunate dalla stessa passione per il biologico e la cosmetica naturale. Entrambe laureate in Chimica Farmaceutica, Dottorato di Ricerca ed anni di esperienza nella ricerca farmaceutica, sia in Italia che all’estero.

Dalla passione per le formule chimiche a quella per il settore Naturale e Biologico: quando e come è scoccata la “scintilla”?

Ci siamo conosciute all’università, prima frequentando lo stesso corso di laurea e poi condividendo per anni lo stesso laboratorio di ricerca dove abbiamo concluso il percorso di dottorato di ricerca in Scienze Farmaceutiche.

Così, tra una reazione chimica e l’altra, abbiamo iniziato a pensare ad un laboratorio di “green chemistry” che potesse unire il nostro background, alla passione per tutto ciò che è ecosostenibile ed al nostro territorio.

Del resto dietro ad ogni prodotto anche Bio c’è sempre una ricerca e una formula chimica ben precisa! Una frase che utilizziamo spesso per descriverci è ‘Ricerca, Tradizione ed un pizzico di Passione’. Pensiamo ci rappresenti al meglio, con semplicità.

 

Quanta passione ci vuole nel vostro lavoro? Come riuscite a capire esattamente quello che le clienti desiderano?

Nel nostro lavoro ci vuole moltissima passione e altrettanta curiosità che ci guidano nella costante ricerca di nuove materie prime e formulazioni originali che possano soddisfare i desideri, innanzitutto nostri ( siamo  le prime ‘esigenti’ clienti  de La Cosmottega).

Il resto lo fa l’esperienza sul campo: progettando il profilo formulativo dei nostri cosmetici e accogliendo i feedback dei nostri clienti, cerchiamo di soddisfare le più svariate esigenze, per quanto soggettive possano essere. Spendiamo molto nel confronto con loro, ascoltando e raccogliendo opinioni per intraprendere nuove sfide.

 Sposare la filosofia naturale/biologica rappresenta oggi una scelta molto forte e di rottura rispetto alla cosmetica classica. Quale obiettivo volete perseguire con il vostro lavoro?

Il settore naturale/bio è un settore in forte espansione, negli ultimi anni anche il trend dei più classici brand di cosmetica è cambiato in quanto la maggiore consapevolezza del consumatore ha portato a nuove esigenze volte al consumo di prodotti biologici, non solo per l’alimentazione ma anche per il benessere della pelle.

La scelta comunque di realizzare cosmetici biologici è sicuramente audace in quanto il confronto con i prodotti non naturali a livello di performance iniziale (intesa come percezione all’inizio di un cliente abituato a prodotti non naturali) è comunque difficoltoso. Il cliente ha infatti bisogno di un po’ di tempo per apprezzare la tecnologia dei prodotti naturali, anche se poi, una volta visti gli effetti e i risultati, difficilmente tornerà ai prodotti non naturali-bio.

Aprire un’azienda che si occupa di cosmetica naturale in una grande città del Sud è stata una sfida coraggiosa. Siete fiere della vostra scelta o rimpiangete qualcosa?

Il nostro è un vero e proprio laboratorio di produzione, certamente è una sfida coraggiosa. Tuttavia, dalla nostra parte abbiamo la nostra formazione professionale a sostenerci e a farci distinguere da molte realtà che commercializzano prodotti che non sono stati formulati e prodotti da loro. Ci mettiamo del nostro e questo paga.

Quanto conta la comunicazione digitale nel vostro lavoro?

Conta tantissimo. La comunicazione digitale è ciò che ci rende visibili e che ci fa conoscere al pubblico in maniera veloce e completa. Abbiamo ancora un po’ di strada da fare ma promettiamo di essere perfette a breve!

Se pensate ad Elena e Mariangela tra dieci anni, come vi vedete?

Ci vediamo con qualche anno in più, una pelle ancora giovane grazie ai nostri prodotti (ed anche ad un po’ di genetica  favorevole e sana alimentazione), con un laboratorio un po’ più grande e una famiglia ancora più numerosa sia di collaboratori che di amici appassionati alla nostra filosofia e alla nostra storia.